Mini Glossario

L’orientamento sessuale indica verso chi la persona è orientata a livello erotico/affettivo. Esistono persone eterosessuali, omosessuali e bisessuali, anche se non tutti coloro che non hanno un orientamento nella dicotomia omo/etero si riconoscono nella definizione di bisessuale, ma preferiscono ad esempio pansessuale o panaffettivo (quel “pan” amplia lo spettro delle sfumature, e si sostituisce al maggiormente binario “bi”, che quasi sottolinea la dicotomia maschi/femmine).
Col tempo omo-sessuale, bi-sessuale, etero-sessuale…sono stati sostituiti dal suffisso -affettivo, per evidenziare il fatto che non si tratta di un prurito solo sessuale (tipo il padre di famiglia col vizietto sessuale della sauna) ma riguarda anche il modo di costruire una vita di coppia, come e con chi. Quindi omoaffettività, biaffettività, eteroaffettività, panaffettività.

Sesso biologico/genetico: quando si parla di corpi si usa sempre sesso e non genere. I sessi sono maschio e femmina, poi vi sono delle varianti di intersessualità (fisica)

Identità di genere: quando si parla della realtà identitaria mentale della persona si usa sempre genere e non sesso. I generi sono uomo e donna (più altre varianti non binarie)

Ruolo di genere: i ruoli, a differenza dei concetti sopracitati, sono culturalmente indotti e variano nei tempi e nei luoghi. Sono costruzioni culturali finalizzate a “mettere ordine” nella società, spesso a scapito di donne e minoranze. I ruoli opprimono anche l’uomo, in quanto spesso si sente (consciamente o non cosciamente) prigioniero delle aspettative sociali che si rifanno allo stereotipo maschile. Le scuole stanno lavorando coi bambini per distruggere l’obbligo ai ruoli di genere tradizionali.
Purtroppo è in atto una mistificazione in cui i programmi di emancipazione dai ruoli di genere vengono spacciati per programmi in cui si cerca di cambiare l’identità di genere o l’orientamento sessuale dei bambini, cosa tra l’altro impossibile.

Cisgender/Transgender: per ogni realtà identitaria statisticamente meno numerosa, esiste un termine che definisce il suo contrario. Se la persona transgender è portatrice di un’identità di genere diversa da quella che la società associa ai suoi genitali, la persona cisgender è il suo esatto contrario. Cis e Trans non sono prefissi “esotici” (basti pensare a cis-alpino e trans-alpino per dire aldilà o aldiquà delle Alpi)

Binarismo: il binarismo è la modalità di cui è intrisa la nostra cultura di concepire i concetti e le condizioni sempre e soltanto in modo dicotomico. Quindi non esistono i bisessuali, i transgender vengono visti malissimo e i ruoli di genere sono concepiti in modo manicheista. Questo blog combatte il binarismo (non solo di genere: anche le dicotomie fascista/comunista o ateo/cattolico etc etc)

Non c’è alcun legame tra orientamento sessuale e identità di genere. E’ per questo che qualsiasi persone transgender (sia in direzione female to male, sia in direzione male to female) può avere un orientamento omo, etero o bi.

Dimmi la tua su questo articolo!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...