Chi è l’autore: Risposte per i pruriginosi

IL MIO ORIENTAMENTO SESSUALE

Voglio un chiarimento sul MIO orientamento sessuale, che definisco pansessuale
anche se con grosse preferenze.
Direi: 75% verso uomini, 20% verso persone transgender, 5% verso donne.Chiaramente ho difficoltà ad attrarre ragazzi androgini o efebici, mentre riscuoto un discreto interesse
da parte di persone T, anche se preferisco le persone transgender a quelle transessuali, sia in direzione mtf che in direzione ftm, perché mi attraggono le figure androgine, e spesso l’androginia si perde con la medicalizzazione.

LA MIA IDENTITA’ DI GENERE

La mia lotta antibinaria non deve lasciare pensare che io abbia una visione di me fluida, indefinita, che mi percepisca di entrambi i generi, o di nessun genere, o di un terzo genere.
La mia identità di genere è maschile, anche se non ho un’unica visione di maschile, stereotipata e machista, ma concepisco infiniti (e tutti legittimi) tipi di maschile e di femminile.
Essendo, quindi, appartenente al genere maschile, vivo come tale, apertamente, senza che ciò comporti trattamenti medicalizzati.
Essere è essere percepiti: ognuno vedrà in me ciò che la mia esperienza lo guida a vedere.
La mia istanza principale come attivista è l’applicazione in Italia della proposta di legge Argentina sul cambio di nome e genere sui documenti senza la richiesta di medicalizzazione obbligatoria.

KeepCalmPansex

Annunci